.
Annunci online

ReginaZabo
MilenaPito è diventata regina
SOCIETA'
16 gennaio 2008
Per strada

Un uomo in macchina, riverso sulla sua grassa pancia, schiaccia  pesantemente un pisolino.
La mano afferra  il freno, pronta a partire per girare l'angolo.
"Vivimi senza vergogna" gli canta Laura, mentre altri cd sono accatastati sul sedile, proponendosi come scelta inadatta.
La vita certe volte acquista senso spontaneamente.



permalink | inviato da ReginaZabo il 16/1/2008 alle 21:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
DIARI
13 novembre 2007
Pinguinotta in bicicletta

O pinguinotta
in bicicletta,
che altaleni i tuoi molli fianchi con fatica.
La tua faccia è gonfia e paonazza
e trasuda  di naturale e spontanea bruttezza.
I tuoi occhiali di epoca antica,
 poggiano su guance grondanti di grasso.
Non donna mi sembri, ma ammasso
di sciattume, sudore e fetore.
Spostati, ordunque, di lato
e lasciami il passo.
Chè oggi, avrai ben capito, 
la mia anima urla di  odio.



permalink | inviato da ReginaZabo il 13/11/2007 alle 13:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
8 maggio 2007
La fanciulla dai capelli rossi

Così carina eppure così sciocca. Mi fai domande stupide a cui rispondo arrabbiata, fanciulletta dalla chioma rossastra e la gota rosata. Non vedo l'ora che tu te ne vada, ma appena ti alzi e ti avvii già mi manchi.



permalink | inviato da il 8/5/2007 alle 21:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
11 luglio 2006
Umili panni grigi stesi ad asciugare,
 una donna grida contro il suo bambino
 e la mano batte contro la tenera guancia.
 Un parcheggiatore ha le gambe bianche e il collo arrossato,
un altro la pancia troppo grossa che una maglia non può contenere.



permalink | inviato da il 11/7/2006 alle 16:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
13 giugno 2006
Per strada...

Da una parte del marciapiede una suora vestita di tutto punto: collettone bianco che avvolge la testa e lo fascia e velo nero che copre il corpo; dall'altra parte un maniaco, cintola sbottonata e pantaloni sbracati. Così vario è questo mondo...




permalink | inviato da il 13/6/2006 alle 17:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
16 marzo 2006
Immagini
A casa    
Un libro salta giù  dalla scrivania piroettando.Le mie cimmerie nebbie non mi impediscono di seguirne la traiettoria e afferrare il suo volo. Oplà.Tra le mie mani. Illeso.

Per la strada
Una donna si inerpica su una salita, gravata dal peso di un sacco pieno d'aria.



permalink | inviato da il 16/3/2006 alle 18:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
16 febbraio 2006


Affascinata da una carezza a una candela
(la luce calda rischiara le mani).
Stordita da un fiume di parole.
L'orecchio ascolta,
il corpo si protende
nel silenzio di quel gesto
fatto per gioco,
per ingannare il tempo,
o, voluttuosamente, per ammaliare.



permalink | inviato da il 16/2/2006 alle 16:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
2 febbraio 2006



Ho incrociato nel mio cammino una vecchia con le scarpe da bambina.
Ho intravisto dalla vetrina il sorriso  compiaciuto di un macellaio:due mosche  spensierate e verdastre  giocherellavano su un rossiccio pezzetto di carne.




permalink | inviato da il 2/2/2006 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

La Regina Zabo

 





questo sito
è
assolutamente

 


FEMMINISTA


 


 

 

 


NANOCICLI


Contattami su MSN

milenetta
CHIOCCIOLINA
hotmailPUNTO
it


La PITO consiglia:

un taccuino:
Il Moleskine



un computer:
macbook bianco



un locale:
Bonù (Ct)


un ristorante:

 

 

 

Osteria

Antica Marina (Ct)

 

 

 

 

 


un cantante:
Michael Bublè




Perle di saggezza


 

"Due cose riempiono l’animo mio
di ammirazione e venerazione
sempre nuova e crescente:
il cielo stellato sopra di me
e la legge morale dentro di me".
Immanuel Kant,
Critica della ragion pratica

"Non hai mai sentito dire che
la bellezza delle cose
ama nascondersi"
Carmen Consoli,
La bellezza delle cose

 

"Preferirei essere fortunato che bravo.
La gente non vuole accettare che
gran parte della vita dipende dalla fortuna".
W. Allen, Match point

 

Lezioni di stile


"La moda passa,
lo stile resta"
Coco Chanel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tempo libro

Lessico familiare

 

 

 

di Natalia Ginzburg

 

 

Sto cantando

Vasco Rossi, Senza Parole

 

 

 

Ho guardato dentro una bugia
E ho capito ch'è una malattia
Che alla fine non si può guarire mai
E ho cercato di convincermi
Che tu non ce l'hai
E ho guardato dentro casa tua
E ho capito ch'era una follia
Avere pensato che fossi soltanto mia
E ho cercato di dimenticare
Di non guardare
Eh......
E ho guardato la televisione
E mi è venuta come l'impressione
Che mi stessero rubando
Il tempo e che tu
Che tu mi rubi l'amore
E poi ho camminato tanto e fuori
C'era un gran rumore
E non ho più pensato
A tutte queste cose
Na na na na na na..........
Na na na na........
Na na na na........ Eh
E ho guardato dentro un' emozione
E ci ho visto dentro tanto amore
Che ho capito perchà©
Non si comanda al cuore
E va bene così
Senza parole
Senza parole
E va bene così
Senza parole
E va bene così
E guardando la televisione
Mi è venuta come l'impressione
Che mi stessero rubando il tempo
E che tu
Che tu mi rubi l'amore
Ma poi ho camminato tanto e fuori
C'era un grande sole
Che non ho più pensato
A tutte queste cose
E va bene così
Senza parole
E va bene così
Senza parole
E va bene così
Senza parole
E va bene così
Senza parole
E va bene così
Senza parole
Senza parole
 

 

talent scout

il senso della vite


(perturbazioni)

 

 




IL CANNOCCHIALE